Maria Rosarno

Le ricadute durante un percorso di guarigione da un DCA

da | Gen 18, 2024 | Riflessione

A te che soffri:
lo so che non vuoi sentirtelo dire, ma le ricadute durante un percorso di guarigione
da un DCA fanno parte del percorso di guarigione.

Di solito funziona cosi:
Ultimamente ti senti “mentalmente” più stabile.
L’ultima abbuffata ormai risale a qualche settimana fa, a qualche mese fa,
o forse persino a qualche anno fa.

Hai fatto tanta strada nel tuo percorso di guarigione.
Hai imparato a gestire in modo diverso le tue emozioni, hai imparato a riconoscere i
campanelli d’allarme. Hai capito come gestire la rabbia, la frustrazione e tutte le altre
emozioni da cui prima scappavi.
Hai fatto diventare tua amica la solitudine e anche quel vuoto che ogni tanto ancora senti.
Ti ricordi bene il male che ti sei fatta e non vuoi più, mai più ritornare in quel posto.

Eppure…. è successo!
Ma come è successo? Come ci sono ritornata li?

Ti sei abbuffata e forse hai anche compensato con dei lassativi, vomitando, o con altri modi…

Per una persona che ha sofferto di DCA avere una ricaduta è uguale a sentirsi crollare il
mondo addosso. È un fallimento che porta con se una profonda delusione
verso se stessi.

Io ci sono passata. Non una, ma tante volte. So cosa si prova.
La gente da fuori non vede niente, ormai sei cosi brava a fare finta che tutto vada bene.
Anzi, più stai male, più sorridi e fai finta di niente. Un po’ perché non vuoi sentire la
preoccupazione degli altri. Un po’ perché ti vergogni per esserci ricascata e te ne vuoi
dimenticare il più presto possibile.

Anche se non te lo dimentichi…
Se sei fortunata ti succede una volta sola.
Se invece non sei fortunata, è stata la prima di una serie.
Una serie di abbuffate, a distanza di giorni, o forse anche solo di qualche ora.

La delusione verso me stessa, il fatto di essere stata proprio io con le mie stesse mani a
farmi, a rifarmi quel male è stata per me sempre la cosa più difficile da accettare.

Accettare si. Accettare quello che ti è successo, è la prima cosa che devi fare.
Il percorso di guarigione non è lineare. Le ricadute ne fanno parte.
Col tempo vedrai che diminuiranno.
Se hai modo, assieme ad un professionista ma anche da sola,
cerca di capire cosa ti ha riportato li. Cosa ti insegna questa ricaduta?
Ti assicuro che se ti è successo, è perché c’è stato qualcosa che non hai visto.

Mentre ti scrivo questo, sento che non mi piace molto affrontare questo discorso.

È scomodo, mi ricorda delle cose non belle.
Ma voglio scriverlo lo stesso.

Quando mi è successo, quando ho avuto delle ricadute,
mi sarebbe piaciuto leggere un testo cosi.
Un testo che mi dia forza e sopratutto speranza.
Perché quando hai una ricaduta è proprio la speranza che muore dentro di te.
E invece sono qui per dirti che c’è speranza.

E se ora non la trovi, sono qui per dartene un po’.

Ascolta il mio audio <3